.
Annunci online

Gloriaesposito Solo i fatti contano
Dicono di me e altro
post pubblicato in Navigando: i miei pezzi ripresi in giro per la rete, il 5 febbraio 2010

 Rimandi vari ai miei articoli da blog e sitionline,

 i “dicono di me” e dettagli (articoli, video e altro)

 su esperienzeinteressanti che ho svolto

 



Manifestazione“Notti contro le mafie”


a Gloria Esposito

Riguardo alla mia organizzazione, insieme e per gli StudentiViola, della manifestazione "Notti contro le mafie. parola aigiovani" tenutasi il 23 Ottobre 2010,dalle ore 19.30,  a via Luca Giordano a Napoli allego sottoscaletta di coloro che hanno partecipato all'evento. In media abbiamo avuto unapresenza di circa 150 persone per due ore di letture e racconti di esperienzesulle mafie.

SCALETTA di "Notti contro le mafie. parola aigiovani" 23/10/2010

PAOLA DE GENNARO, assessore V Municipalità Vomero- Arenella
STROZZATECI TUTTI (Raffaella Ferrè) blog/collettivo scrittori che sioccupa di mafie
INSIEME PER LA RINASCITA(Luca Pepe) ass. politica/culturale,meridionalista e antimafia
VINCENZA ALFANO, scrittrice e docente di lettere al Liceo Vittorini 
IMPRENDITORI DI SOGNI, associazione giovanile di varie figure professionali
HOMO SCRIVENS (Giancarlo Marino, Sonia Scarpa, Antonio Balestreri. Introdottida: Aldo Putignano) associazione di scrittori
SOTTOTERRA- MOVIMENTO ANTIMAFIA FRATTAMAGGIORE (Luca De Cristofaro)
COORDINAMENTO GIORNALISTI PRECARI (Giuseppe Manzo)
MARIANO ANNICIELLO, presidente dell' ARCI
RADIO SIANI (Giuseppe Scognamiglio)
PAOLO ESPOSITO, direttore di Caffè News, online Magazine
MARCO SAVARESE, rappresentante Movimento a 5 stelle.

Presentatrice per l'occasione: Francesca Castellano. 

Evento "Notti contro le mafie. Parola ai giovani" -Napoli su fb: http://www.facebook.com/#!/event.php?eid=101113626621651

RASSEGNA STAMPA MANIFESTAZIONE:

 

Lettura di un “elenco civico” alla “Fazio e Saviano”sull’università napoletana: com’è e come invece vorrei che fosse

 

Questo è il link del video…. dal minuto 2.36 il video riprende solo due deidieci punti letti da me in piazza Carità il giorno 17 Gennaio 2011:

http://www.youtube.com/watch?v=c7J-ERHqSGc&feature=player_embedded                                                                                        

Questo è il testo integrale del mio intervento- elenco:

1.      Vorrei che studiare a Napoli fosse un vanto. Senzafare esempi troppo lontani come città americane o inglesi, mi piacerebbe che laqualità universitaria pubblica fosse almeno comparabile a quella di Pisa, Milano,Roma, Firenze, Bologna....
2. Vorrei che quando ai colloqui lavorativichiedono che sai fare, e tu rispondi "studio", l'altro nonreplicasse: "e quindi, che sai fare?”
3. Vorrei che le tasse che noi studenti e lenostre famiglie paghiamo servissero alla manutenzione degli edificiuniversitari: nelle aule piove; i bagni sono in pessime condizioni; gli spaziper studiare nei complessi universitari non bastano, per fare esempi concreti.
4. Mi piacerebbe che i "sistemiinformatici" di segreteria fossero delle "intelligenze superiori";invece si formano file chilometriche di studenti che chiedono ai dipendentiamministrativi già insufficienti, di risolvere pure i problemi e imalfunzionamenti web,
5. Mi piacerebbe che per gli studenti fuori sedefossero disponibili degli alloggi, non come adesso che molti sono costretti apagare il fitto in nero.
6. Sarebbe il caso poi, che le corse deitrasporti fossero calibrate sulle esigenze degli studenti nei pressi dei centriuniversitari.
7.Vorrei chiedere conto delle assunzioni fattein questi anni (in particolare del personale amministrativo e di supporto aiprofessori e agli studenti). E, più in generale, mi piacerebbe che, a tutti ilivelli, chi si riempe la bocca della parola "meritocrazia" forte delproprio portafogli gonfio, sapesse parlare, se non addirittura l'inglese,almeno l'italiano.
8. Vorrei non sentire mai i professori iniziareuna lezione parlando di "riforma che uccide l'università", insolidarietà ai ricercatori precari che scioperano perché non sanno comecamperanno. 
9. Mi piacerebbe vedere il mio futuroconcretizzarsi a Napoli, ma qui non ci sono occasioni. Ho già la valigiapronta.
10. E più di ogni altra cosa, desidererei pernoi studenti, di vivere in una città non sommersa dalla "monnezza",dalla criminalità organizzata, dal clientelismo al ribasso. Ma questo, già loso, è inutile chiederlo, perché la normalità e la civiltà da noi sono soltantoutopia.


               Video-inchiesta partecipata sultema della dispersione scolastica

 

La video- inchiesta partecipata “Generazionedispersa” è disponibile ai seguenti link:

TRAILER:

https://www.youtube.com/watch?v=14oiJTJi2Pw

VIDEOINCHIESTA:

https://www.youtube.com/watch?v=iGE44vxhYTc

 

 Altri link: 

 

 

Presentazione videoinchiesta al Festival delGiornalismo 2012 (coordinata da Giorgio Meletti nell’ambito di una megainchiesta partecipata sulla dispersione scolastica della Fondazione AHREF):

Video presentazione: http://www.festivaldelgiornalismo.com/programme/2012/the-italian-secondary-school-system-overall-grade-c

e programma FIJ 2012

http://www.festivaldelgiornalismo.com/programme/2012/the-italian-secondary-school-system-overall-grade-c

Articoli su di me, sulla presentazione esulla videoinchiesta:

 

o    http://www.recensito.net/pag.php?pag=10226

o   http://www.festivaldelgiornalismo.com/post/25679/


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. dicono di me miei pezzi in rete

permalink | inviato da Gloria Esposito il 5/2/2010 alle 16:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Sfoglia